BitClout: il social che monetizza la reputazione

BitClout Social Network

BitClout è un nuovo social network che consente di speculare sui creator con soldi veri, quindi altri esseri umani, che diventano dei veri e propri titoli di borsa su cui investire

BitClout ha fin da subito suscitato l’interesse degli utenti. Google trends mostra infatti un’impennata di ricerche, che, in meno di un mese, ha raggiunto il picco massimo in data 17 aprile 2021.

Le transazioni su BitClout sono rese possibili attraverso una criptovaluta, il token BitClout, acquistabile in Bitcoin. Come Bitcoin, BitClout è un progetto completamente open source e non vi è un’azienda dietro di esso. 

Ma facciamo un passo indietro: che cos’è una criptovaluta? E cos’è la Blockchain?

Le criptovalute sono una famiglia di  valute  digitali  scambiabili  sul web, di cui il bitcoin è il membro più noto e anziano. Il  sistema  Bitcoin  funziona  attraverso  il  network  che  viene  a formarsi  tra  i  computer  di  tutti  gli  utenti  connessi. Il Bitcoin, così come gli altri sistemi per lo scambio di  criptovalute che lo utilizzano come  modello (tra cui BitClout), consiste in un insieme di sistemi di pagamento internazionali  completamente digitalizzati e decentralizzati

Non vi è alcuna intermediazione di una terza parte che assicuri che il denaro utilizzato per i pagamenti non sia già stato speso o che le transazioni vengano alterate ex-post. 

La  sicurezza, infatti, viene garantita  dalla  tecnologia  che  funge da  pilastro  centrale  di  questo sistema;  la Blockchain. La sicurezza (cybersecurity) offerta della blockchain era, già nel 2019, il principale motivo di interesse in questa tecnologia da parte delle aziende italiane (85%), seguito dalla maggiore tracciabilità della filiera (77,5%) e gestione di quest’ultima (70%).

Ma cos’è la Blockchain? La definizione più  ampiamente utilizzata  la  delinea  come  un  database distribuito, che registra transazioni e diritti di proprietà.

La  Blockchain  non  è un  server, cioè una  piattaforma che fornisce servizi in mano a una società o a un individuo. Non esiste una sala contenente gli hardware che  supportano  le  funzionalità  della  Blockchain. Nel contesto delle criptovalute, la Blockchain funge da libro che memorizza le transazioni effettuate e le informazioni relative ai codici dei portafogli delle due parti coinvolte, la quantità scambiata e il  momento  in  cui  avviene  lo  scambio. Queste  informazioni  vengono  raccolte  in blocchi  (blocks)  che,  venendo  innestati  l’uno  dopo  l’altro  in  ordine  cronologico,  formano una catena (chain) estendibile all’infinito.

Blockchain e criptovalute

Le previsioni del mercato globale di questa tecnologia mostrano una crescita, che ammonterà a 162,84 milioni di dollari nel 2027, contro i 4,19 milioni di dollari del 2020

Quindi, come funziona il social BitClout?

Per partecipare, gli utenti devono acquisire i token Bitclout, la moneta ufficiale della piattaforma (pagandola in Bitcoin) e iniziare a investire.

In particolare, ogni profilo sulla piattaforma ottiene la propria moneta, che chiunque può acquistare e vendere. I token BitClout perdono o assumono valore in base alla reputazione sociale della persona “in vendita”. Di conseguenza, le persone che credono nel potenziale di qualcuno possono acquistare la loro moneta e guadagnare nel caso in cui la popolarità di quella persona salirà.

BitClout trasforma le persone reali in un asset economico. La persona e la sua reputazione vengono quindi valutate da un punto di vista monetario, diventando merce che può essere venduta e comprata. Lo scopo della piattaforma sembra essere, quindi, la possibilità offerta alle persone di monetizzare la propria presenza e la propria influenza

Elon musk BitClout
Elon Musk, quotato su BitClout con una moneta del valore di 67.198,88 $ (data: 26 aprile 2021) (fonte immagine: IlFattoQuotidiano)

BitClout, infatti, offre già la possibilità di acquistare token legati alle identità di 15,000 account Twitter influenti, inclusi artisti del calibro di Elon Musk e Katy Perry.

Nel giro di una settimana, BitClout ha guadagnato 160 milioni di dollari e ha attirato l'interesse di importanti investitori e figure culturali.

Tuttavia, le società di sicurezza crittografica stanno indicando schemi di transazioni sospette. Sembra infatti che i token del social BitClout non possano essere portati fuori dalla rete BitClout, e che non ci sia modo di riscattare le monete in contanti o Bitcoin.

Inoltre, anche nel caso in cui non si trattasse di una truffa, rimangono delle questioni aperte rispetto all’eticità stessa del social BitClout. Se infatti monetizzare i contenuti social è ormai la normalità, monetizzare i creator è qualcosa di completamente nuovo, che potrebbe avere importanti conseguenze a livello psicologico e sociale

Contattaci

Indirizzo Sede principale: Via San Vittore 43, 20123, Milano
Telefono Sede principale: +39 377 12 51 283
Per richieste commerciali: info@pxritaly.com

Leggi le ultime ricerche di mercato divulgative

Leggi i nostri ultimi articoli