Il movimento anti-body shaming è destinato a finire?

Body shaming

Il 4 ottobre 2020 PXR Italy ha condotto una trend analysis per individuare i temi più ricercati sul web dagli italiani negli ultimi 7 giorni. I risultati hanno evidenziato diversi argomenti in forte tendenza; tra questi, ha destato l'interesse di oltre 200.000 italiani la copertina di Vanity Fair che ritrare Vanessa Incontrada in un nudo integrale (per una campagna anti-body shaming).

La motivazione dietro a questa copertina è la volontà di portare al grande pubblico la cultura anti “body shaming” avviata circa 10 anni fa: «Questa copertina è il momento più bello degli ultimi anni», ha dichiarato la 41enne. Ma chiediamoci: che cos'è il body shaming? E perchè è un argomento in tendenza?

Che cos'è il body shaming?

Body shaming (body-shaming) è l'atto di deridere qualcuno per il suo aspetto fisico (fonte: Treccani). Il movimento anti-body shaming, va da sè, è una forma di attivismo che ha come principio fondante l'accettazione incondizionata del proprio corpo e del corpo altrui; in altre parole, vengono messi da parte i canoni di bellezza 'classici' e sostituiti da una concezione di bellezza naturale e forte dei propri difetti.

manifestazione anti Body shaming

Perchè il body shaming è un argomento in tendenza?

La popolarità di un argomento in tendenza è sempre spiegata da una serie di fattori psicologici; e la copertina di Vanity Fair con Vanessa Incontrada ne è una prova. Capiamo assieme perchè.

Prima di tutto, il body shaming è un fenomeno che non conosce differenze di nazionalità o etnia. Alcuni dati mettono in evidenza come meno del 40% degli italiani non conosce il termine body shaming; d'altra parte, oltre il 30% delle donne italiane ammette di essere stata vittima di insulti, offese o pregiudizi in relazione al proprio aspetto estetico. Nel 2019, il 40% delle donne in Indonesia ammetteva di essere stata vittima di body shaming, e le statistiche aumentano per paesi come Spagna, Francia e Stati Uniti (fonte: Statista). Quindi, il motivo fondamentale per cui il movimento anti-body shaming è in forte tendenza è perchè una larga fetta di popolazione femminile ha fatto esperienza di offese e pregiudizi in relazione al proprio aspetto estetico.

Quali sono le conseguenze del body shaming?

Andiamo più in profondità, e chiediamoci, quali sono le conseguenze del body shaming? Alcuni psicologi hanno cercato una spiegazione, qui di seguito riassunta; il canone estetico imposto dalla società, spesso lontano dalle caratteristiche di un corpo umano comune o sano, è posto come normale e necessario per considerare una persona apprezzabile e degna di rispetto. Il corpo della vittima, al contrario, viene considerato anormale e 'non adatto', nonostante sia in genere più simile a quello della maggioranza della popolazione che al modello estetico; così la vittima si sente colpevolizzata e indotta alla vergogna; tale vergogna riduce l'autostima e può portare a malattie quali disturbi alimentari, ansia e depressione (fonte: Natalie Chomet, Coping with Body Shaming).

fonte: https://www.istitutopsicoterapie.com/body-shaming-e-cyberbullismo-due-facce-della-stessa-medaglia/

Ma non è solo l'autostima a essere minacciata; il senso di stima da parte degli altri percepita nei propri confronti, il bisogno di sentirsi sicuri nel proprio corpo; e ancora il sentirsi rispettato e apprezzato dagli altri, sono tutti bisogni fondamentali che accomunano ogni essere umano (fonte: Abraham Maslow, Motivation and Personality). Va sottolineato che diverse personalità in ambito psicosociale hanno evidenziato che i bisogni sopra citati funzionano come fondamenta per bisogni di classe superiore (come l'autorealizzazione, la moralità, ecc...); nel momento in cui il bisogno di sicurezza, stima e appartenenza non viene soddisfatto, anche quelli di 'classe superiore' non lo possono essere.

In conclusione possiamo dire che il movimento anti-body shaming è in tendenza perchè fa leva sul bisogno comune delle persone di sentirsi accettate, apprezzate e, in secondo luogo, di sentire che le altre persone provano stima nei propri confronti. Possiamo dire con certezza che finchè esisteranno questi bisogni, esisterà sempre un movimento che cerca di promuovere la cultura dell'accettazione.

Clicca per scoprire gli altri nostri articoli

Contatti

Indirizzo Sede principale: Via San Vittore 43, 20123, Milano
Telefono Sede principale: +39 377 12 51 283
Per richieste commerciali: info@pxritaly.com